Cannabis Light: caratteristiche ed utilizzo legale

La cannabis light è un prodotto che deriva dalle infiorescenze della Canapa Sativa. Conosciuta anche come canapa light o marijuana light, è caratterizzata da concentrazioni minime di THC (Tetraidrocannabinolo). Questo la rende legale, a seguito della promulgazione della Legge 242/2016: tale norma ha sancito la liceità della coltivazione e della vendita di cannabis con percentuali di THC comprese tra lo 0,2 % e lo 0,6%.

Più in particolare, la legge prevede che possa essere venduta anche per uso privato la cannabis con percentuale di THC inferiore allo 0,2%: superata questa soglia, se si rimane nel limite dello 0,6%, all’agricoltore non verrà imputata alcuna responsabilità. Qualora invece si superi il valore dello 0,6% di THC, la coltivazione di canapa potrà essere sequestrata o distrutta dalle autorità giudiziarie. Sempre in base alla normativa, sono inoltre proibite le importazioni che non rientrino nel catalogo europeo, al fine di evitare situazioni incerte, con piante derivate da incroci o ibridi.

Attraverso particolari lavorazioni e innovativi metodi agronomici, la cannabis light rappresenta una varietà depotenziata dal punto di vista degli effetti sulla psiche, grazie alla riduzione della presenza di THC (sostanza psicotropa, che caratterizza gli stupefacenti). Con l’essiccamento e il riscaldamento della pianta, si ha un passaggio della sostanza dalla forma attiva a quella non attiva, o carbossilata. In questo modo non si producono più effetti sul sistema nervoso. Altro componente fondamentale della canapa light è il CBD (Cannabidiolo), che rappresenta una sostanza non psicoattiva, cui sarebbero attribuiti diversi effetti benefici. Ecco dunque che, sebbene ancora non siano presenti dati certi al riguardo, diversi studi riconoscono al CBD proprietà rilassanti ed antinfiammatorie. Alcuni soggetti riferiscono di aver riscontrato benefici contro diversi fastidi, come emicrania, dolori mestruali e problemi alle articolazioni.

Le varietà legali di cannabis light possono essere sia a basso contenuto che ad alta percentuale di CBD. Maggiore è la presenza di tale sostanza, più elevate saranno le sensazioni di tranquillità e il senso di benessere percepito, oltre alla intensa e piacevole fragranza. In Italia si registra un interesse sempre crescente verso la cannabis light, tanto che stanno nascendo diversi negozi specializzati nel settore. In generale, il suo principale utilizzo avviene sia attraverso la preparazione di infusi che sotto forma di sigarette. Inoltre, si può prevedere la sua somministrazione attraverso prodotti come oli, pomate, cere ed altri preparati, che possono essere utilizzati anche a scopo terapeutico.

Sul portale smikeweed.it è possibile trovare diversi prodotti di canapa light, selezionata da esperti coltivatori, senza semi e di grande qualità. Ogni proposta è stata analizzata e certificata in Italia, con la garanzia di semenze provenienti dal territorio nazionale. Tra le diverse offerte, ad esempio, si può optare per varietà ottenute dal sapiente incrocio di più gemme diverse, che assicurano un aroma intenso e particolarmente saporito. E’ anche possibile scegliere le varianti arricchite da sfumature speziate o di caramello, così come si possono acquistare pacchetti per provare contemporaneamente più varietà. Il tutto sempre nella sicurezza di prodotti certificati e naturali al 100%, senza alcun utilizzo di pesticidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *