Come e dove ballare il Tango Argentino a Milano

In questo articolo non verrà alzata nessun tipo di polemica riguardo le reali origini del Tango, per chi non lo sapesse, il dibattito delle radici del Tango Argentino è tutt’oggi dopo secoli ancora aperto e molto in voga, infatti, ancora oggi non è ben chiaro se il Tango abbia in effetti origini più Argentine o Uruguaiane, con a seguito milioni di altri quesiti storici e musicali irrisolti. Comunque vada, per quanto riguarda la Danza in se, entrambi i paesi godono di riconoscimento a livello mondiale di patrimonio artistico e culturale.

In questo articolo vogliamo spiegare invece un poco più approfonditamente dove e soprattutto come ballare il Tango, iniziamo partendo dal dove:

Le scuole di Tango Argentino sono ormai disseminate in ogni città Italiana, ogni paesino di provincia o grande metropoli possiede almeno una grande o diverse piccole scuole di danze Argentine (di seguito un esempio di corsi di tango argentino presenti a Milano: https://www.phoenixstudiodance.com/corsi-tango-argentino-milano/).

Trovare una scuola di Tango risulterà quindi molto semplice, basterà scrivere sul vostro motore di ricerca on-line di fiducia affiancando alle parole “Tango Argentino” le parole “corsi” o “scuola” seguiti nello specifico dal nome della località presso la quale vorreste cercare i corsi di ballo e vedrete così quanti risultati di ricerca otterrete… tanti, forse troppi… A questo punto la domanda sarà: come trovo il corso più affidabile?… Come scelgo la scuola di Tango?

In realtà la risposta è semplice, la maggior parte delle scuole di Ballo offre lezioni di prova a pagamento ridotto o in alcuni casi anche gratuite, quindi si potrebbe optare per l’opzione “provare per credere” oppure, ancor meglio, cercare nei rispettivi siti delle scuole i maestri professionisti che tengono i corsi ed attraverso i loro curriculum o il loro nome, sempre on-line, informarsi del loro valore e della loro esperienza nel settore. Naturalmente va anche giudicata il tipo di struttura che ospiterà il nostro corso di Tango Argentino, le serate organizzate dagli istruttori, i punti di ritrovo ed altri piccoli fattori di minor importanza.

Passiamo ora a come ballare il Tango:

Per ballare e sfruttare al meglio il Tango Argentino, bisogna innanzi tutto imparare a conoscere il modo in cui nacque ed in che tipo di cultura sociale nacque; questo genere di ballo ebbe origine lontano dalle zone altolocate e benestanti delle città, bensì le prime musiche nacquero nelle zone più povere.

In queste zone malfamate molti dei nuovi immigrati importarono la loro cultura musicale, diverse etnie dalle radici differenti, mescolarono nel tempo della musica i rispettivi e differenti stili musicali che vennero tradotti in un mix di musica e cultura grazie al quale vennero generati i primi pezzi di ispirazione a questa nuova corrente artistica che in origine, era quasi tutta interamente strumentale. Solamente in un secondo momento vennero incorporati anche i restanti elementi del Tango che oggi tutti conosciamo: i testi (e quindi la voce), la catarra, i violini e così via… Le prime canzoni erano tutte a sfondo sessuale e probabilmente da queste opere, il Tango ha mantenuto il suo carattere puramente passionale che lo contraddistingue.

Per ballarlo occorre appunto essere molto sensibili nel cogliere la sua profonda passionalità, ed essendo appunto una corrente artistica con tematiche a carattere passionale, così bisognerebbe ballarlo di riflesso. Inizialmente non occorrono attitudini da ballerini estremi, bisognerà comunque avere a che fare col tempo musicale, coi pesi del corpo e cosa molto difficile, con l’interpretazione.

Come per la maggior parte delle cose da imparare, occorrerà pazienza ed un percorso attraverso il quale affinare tecnica ed attitudini generali. Per questo consigliamo di rivolgersi a professionisti che regoleranno nel tempo e senza fretta la vostra formazione per poter finalmente imparare a ballare il Tango Argentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *